La Stampante: trasportare su carta quel che si desidera…

La Stampante: trasportare su carta quel che si desidera
Sono sicuro al 100% che se facessi un giro per le case degli italiani troverei davanti a me in almeno ogni famiglia una stampante funzionante collegata al proprio computer. Infatti chi non ce l’ha e soprattutto chi non sa come si usa? Penso proprio nessuno! Ebbene oggi vi spiegherò cos’è una stampante, come erano quelle del passato e le funzioni che possiede. Non è nient’altro che una periferica in grado di riprodurre sottoforma cartacea dei documenti o comunque qualsiasi tipo di elemento mutimediale riproducibile come testi elaborati con un editor di testo, immagini, foto, ecc. ecc. I pregi delle stampanti sono:
– è facile da usare;
– dopo l’installazione può essere sempre usata senza aver bisogno di installare eventuali Software aggiuntivi;
– è in grado di stampare in modo rapido qualunque cosa;
– i prezzi sono relativamente bassi.
Quelle appartenenti al passato (quindi parliamo dagli anni ’70 ai ’90 circa) erano strumenti ingombranti ed estremamente pesanti, ricordo la primissima che ebbi fu una Canon BJC-250, aveva una dimensione elevata e un peso notevole, oltre a tutto ciò era anche molto rumorosa, i tempi di oggi però si sono evoluti ed hanno permesso di progredire in meglio, infatti ad oggi questi tipi di periferiche sono tecnologicamente avanzate e oltre a produrre poco rumore stampano in modo ancora più veloce! Le stampanti ovviamente non sono tutte uguali ma si dividono in diversi gruppi e sono i seguenti:
Tridimensionali: offrono un risultato finale di stampa a tre dimensioni. Sono particolarmente indicate nel caso in cui si desidera stampare un oggetto e lo si vuole vedere nella sua totalità.
D’impatto: mettono in risalto la forma del carattere di un testo scritto stampato.
Di linea: sono in grado di stampare un’intera linea di testo alla volta.
Ad aghi: diciamo che questa tecnologia di stampa era usata in passato ed è rimasta ancora oggi ma molto di meno, in sostanza una matrice ad aghi spinta in modo elettrico da una testina permette di scorrere sul foglio in modo meccanico e di imprimere il contenuto.
A getto d’inchiostro: attraverso un gettito unico di inchiostro si consente la stampa di determinati documenti. È una tecnica funzionale molto in voga per l’uso domestico (a casa) e quello professionale (in piccole aziende lavorative).
A laser (la considero la più pericolosa per la salute): è la tecnica più veloce di stampa riesce a stampare su enormi pacchi di carta alla volta. Sono usate principalmente per le aziende di grandi dimensioni. Producono emissioni nell’atmosfera che possono seriamente danneggiare l’apparato respiratorio di chi vi entra a contatto.

Copyright:

Guida
scritta dal
Blogger ed esperto informatico Leandro Osmelli
di Roma, ogni materiale qui presente non può essere utilizzato, copiato
e/o divulgato perchè appartenente al padrone di tale sito. Ciascun
utente che eventualmente preleverà il suddetto materiale verrà
denunciato alle autorità competenti.

Leandro Osmelli (blogger ed esperto informatico):

Diventa
mio Fan su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Leandro-Osmelli/45705650862?ref=s

Aggiungimi come amico su Facebook:
http://it-it.facebook.com/leandroosmelli1987

Info l34ndro
Trucchi & Consigli per il tuo pc e per il tuo blog ma anche sulla sicurezza informatica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: